LEGGI QUI per vedere i dettagli del tavolo

Sei sicuro che il tavolo che stai per vedere sia quello giusto per te? Magari NO.

Per questo ti chiediamo di inserire la tua email, ti manderemo la lista di tutti i tavoli simili con la relativa disponibilità.

Inserisci QUI la tua EMAIL per vedere i dettagli del tavolo (solo questa volta)

Prestashop Modules

Le Corbusier

Charles-Edouard Jeanneret, detto Le Corbusier, è nato a La Chaux-de Fonds, nel Giura Svizzero, nel 1887, ed è morto in Francia, a Roquebrune-Cap-Martin, sulla Costa Azzurra, nel 1965.
La sua opera, nei primi tempi ostacolata per la sua presunta «rivoluzionalità» e per il piglio radicalista scaturito dalle esperienze «puriste», con il maturare dei tempi ha avuto e continua ad avere il giusto riconoscimento.
Il suo messaggio viene sempre più assorbito da larghi strati di utenza, ed il suo atteggiamento di avanguardismo ad oltranza va interpretato nella giusta misura, riconoscendo cioè nel suo metodo progettuale, l’uso di sistemi razionali, con moduli e forme estremamente semplici, fondati sulla logica funzionale.
«Funzionalismo non tanto rivolto alla rivalutazione della funzione simbolica, quanto a spodestare simboli che egli ritiene ormai inattuali e insignificanti e a restaurare come simbolica di nuovi valori, la funzione pratica.
Nella sua attività di urbanista, architetto e designer, il suo metodo di ricerca, in un continuo processo di evoluzione, tocca a volte anche gli estremi opposti di un cospicuo linguaggio plastico. Ne sono testimonianze:
 
- l’Unità di abitazione di Marsiglia (1946-52);
- la Cappella di Ronchamp (1950-55);
- Il Convento dei Domenicani «La Tourette» (1951-56);
- il Centro di Zurigo (1964-65);
- l’Ospedale di Venezia (1965).
 
Lo stesso impegno si ritrova nei mobili dell’Equipement intérieur de l’habitation (tavoli, sedie, poltrone, divani) progettati per il Salon d’Automne, 1928, insieme con Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand e nei “Casiers Standard”, sistema di mobili contenitori progettati per il Padiglione dell’Esprit Nouveau, 1925, insieme a Pierre Jeanneret.
Cassina ripropone tali mobili ritenendoli sempre “attuali” nella misura in cui la “forma”, chiara ed essenziale, consente loro un massimo grado di disponibilità a caricarsi di volta in volta - conformemente all’evoluzione dei tempi e degli ambienti cui sono destinati - di “significati” sempre nuovi.

Le Corbusier Ci sono 6 prodotti.

Sotto-categorie

  • Chaise longue
    Chaise-longue a inclinazione variabile con culla in acciaio cromato  lucido. Piedistallo in metallo verniciato nero.
    Materassino:
     
    Disegnata nel 1928 e resa celebre dal 1965 , LC4 è la chaise longue per antonomasia: la forma del relax, grazie alla corrispondenza fra formae funzione del riposo, in equilibrio perfetto fra purezza geometrica e corporeità.La stabilità della culla – per qualsiasi angolo di inclinazione – è assicurata dall’attrito con tubi di gomma che rivestono i traversi del piedistallo
  • Poltrone e divani
    Poltrone e divani lc2, con struttura in acciaio cromato  lucido o verniciato.
    Cuscini indipendenti con imbottitura in poliuretano espanso schiumato e ovatta di poliestere o in piuma.
    Rivestimento in pelle pieno fiore.
    Un modello senza tempo che ha fatto la storia del design.
    Disegnati nel 1928,la poltrona ed i divani sono  l’archetipo della poltrona moderna.
  • Tavoli
Mostrando 1 - 6 di 6 articoli

Non trovi il prodotto che stai cercando?

Richiedi subito la disponibilità senza impegno!

info@storedesign.it 3914635884
Mostrando 1 - 6 di 6 articoli